Leccinum scabrum (Bull.:Fr.)

Sinomimi:
Boletus albus Gillet
Boletus avellaneus J. Blum
Boletus chalybaeus (Singer)
Boletus gilletii Sacc. & Cub.
Boletus niveus Fr.

Cappello: 5÷18 cm, sodo e carnoso, poi più molle. Inizialmente emisferico, racchiuso su se stesso, poi mano a mano convesso-campanulato e alla fine del ciclo quasi appianato. Cuticola finemente feltrata-vellutata negli esemplari giovani, poi liscia e asciutta, anche screpolata con tempo secco, ma vischiosetta con tempo umido-piovoso; un po’ debordante sui tubuli. Di colore bruno chiaro, bruno nocciola, grigiastro. Tubuli: arrotondati al gambo, alti, sottili, di colore bianco poi mano a mano grigiastri. A maturazione con tonalità debolmente ocra-verdastre. Pori piccoli e rotondi, dello stesso colore dei tubuli, immutabili al tocco. Gambo: pieno, sodo e fibroso. Leggermente ingrossato alla base dove spesso è anche ricurvo. Bianco, grigiastro, interamente ricoperto da scaglie brune, più scure con l’età. Nella parte bassa del gambo può presentare macchie azzurro-verdine. Carne: nel cappello inizialmente soda, poi spugnosa; dura e fibrosa nel gambo. Bianca ed immutabile al taglio, può diventare appena appena rosata dopo qualche minuto di esposizione all’aria, poi pian piano svanente. Odore leggero e gradevole, Sapore dolciastro. Habitat: dalla fine della primavera all’autunno cresce isolato o a gruppi, sul terreno esclusivamente in presenza di betulle, anche se in qualche caso è stato segnalato sotto pioppo.

Nota: Si tratta di una specie COMMESTIBILE, scartando il gambo troppo fibroso. Alla cottura diventa scuro, anche se non propriamente nerastro, ma se essiccato rimane bianco. Le specie più vicine possono essere Leccinum pseudoscabrum (= Leccinum carpini), di taglia inferiore, carne biancastro giallina con debole viraggio al rosa violetto e cappello non liscio ma rugoloso, grinzoso, habitat sotto carpino, nocciolo, cerro, e Leccinum variicolor che ha toni sul cappello molto più carichi e scuri, un viraggio della carne rosato a contatto con l’aria e macchie verdastre alla base del gambo. (Estratto da scheda Micoweb del Micologo : Giorgio Materozzi)

Nel Forum Micoweb troverete schede informative dei Funghi molto più dettagliate e numerose (circa 750) di cui 200 complete di Video Live girato nel bosco. E ancora : Alberi e Arbusti 90 schede, Erbe spontanee commestibili 150 schede , Orchidee Spontanee 70 schede, Piante e Fiori 200 schede. Tutto perfettamente visionabile anche da SmartPhone. Vai al Forum Micoweb